venerdì 18 aprile 2014

Auguri di Buona Pasqua

Tra fede e tradizione i giorni della Pasqua rappresentano un momento d’incontro con i nostri cari amici e i parenti.


La tradizione gastronomica di questa festa, descrive puntuale e precisa la colazione di Pasqua, che è caratteristica e diversa dalla colazione che consumiamo durante tutto l’anno.
La colazione è composta da uova sode colorate mettendole a bollire con lo zafferano per farle gialle, con le rape rosse o la verdura per colorarle di verde.

Anche il salame corallina fa parte della colazione e a Roma la tradizione vuole anche la “coratella con i carciofi”, la pizza salata e per dolce la colomba.


Andiamo in Emilia Romagna per il tradizionale dolce di Pasqua

Dolce di Pasqua: dalla Romagna

INGRADIENTI
4 Uova
70g Uvetta
1 Uovo rosso per spennellare
700 g di Farina 00
50g Lievito di birra
Sale q.b.
300g Farina Manitoba
1 Limone scorza
180g Zucchero
3 Latte
70g Burro
50g Liquore all' anice


PREPARAZIONE

Quella della pagnotta pasquale romagnola è una vecchia ricetta, romagnola appunto, che ancora oggi viene preparata dai fornai nel periodo di Pasqua.
La pagnotta pasquale nasce come un pane dolce, che accompagnava il salame per la colazione di Pasqua e l'agnello durante il pranzo pasquale.
Scopriamo allora ingredienti e preparazione di questa ricetta tradizionale e seguiamo lo step by step illustrato per preparare una vera pagnotta pasquale doc.


Passo 1
Pagnotta pasquale - fate il lievitino
Miscelate le due farine. Preparate un lievitino con 1 bicchiere di latte, 25 g di lievito di birra e farina quanto basta per impastare.
Lavorate tutto fino a ottenere un impasto omogeneo, mettetelo in una ciotola, copritelo con un tovagliolo bagnato e mettetelo a lievitare in un luogo fresco sino alla mattina.
Passo 2
Pagnotta pasquale - lavorate con la planetaria
Trasferite l'impasto, che sarà raddoppiato di volume, nel vaso della planetaria.
Aggiungete 2 bicchieri di latte, il lievito rimasto e iniziate a impastare.

Passo 3
Pagnotta pasquale - aggiungete tutti gli ingredienti
Aggiungete il burro morbido a fiocchetti, lo zucchero, la scorza del limone, l'uvetta, precedentemente ammollata e strizzata, il liquore all'anice, le uova, la farina e un pizzico di sale, e lavorate, fino a ottenere un impasto morbido.
Passo 4
Pagnotta pasquale - realizzate le pagnotte
Trasferite l'impasto sulla spianatoia e lavoratelo ancora un po' aggiungendo, se necessario, altra farina. Quindi realizzate 3 pagnotte da circa 500 g l’una.
Passo 5
Pagnotta pasquale - fate lievitare e cuocere.
Disponete le pagnotte su una placca da forno, leggermente unta, spennellatele con l’uovo sbattuto e mettetele a lievitare, fino al raddoppio del volume .
Accendete il forno a 250° C.
Quando avrà raggiunto la temperatura indicata, abbassate a 180° C.
Infornate le pagnotte e fatele cuocere per circa mezz'ora (trascorso il tempo, verificate la cottura infilzandole con uno stecchino).

Spegnete il forno, aprite lo sportello e, prima di levarle, lasciatele all'interno per 5 minuti.


In Abruzzo questo dolce tipico della regione.

Fiadoni abruzzesi

ricetta dal sito www.gustoblog.it
Ingredienti per il ripieno
1,3 kg di formaggio grattugiato (parmigiano, rigatino e poco pecorino)
8 rossi d’uovo
100 gr di zucchero
200 gr di cedro qb
latte qb
cannella in polvere qb

Ingredienti per la sfoglia
1 kg di farina 00
4 uova più 1 da spennellare
200 gr di zucchero
2 bicchieri di latte
1 bicchiere di olio di oliva
2 bustine di lievito
cannella in polvere qb
mezzo bicchiere di liquore dolce o altro aroma
una presa di sale

Procedimento
Preparare il ripieno mescolando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo ed asciutto. Unire del latte tanto quanto ne basta. Preparare la sfoglia impastando tutti gli ingredienti allo stesso modo. Dividere l’impasto in tante palline e stenderle sottilmente. Farcire ogni porzione di pasta con una pallina di composto e chiudere dando la forma di un raviolo. Ritagliare la pasta in eccesso creando delle mezzelune e sigillarne i bordi con i rebbi di una forchetta. Spennellarli con un uovo battuto ed infornare a 180 °C per 20 minuti.

In Calabria un altro dolce della tradizione

Le Pie dalla Calabria

ricetta dal sito www.cucinamediterranea.org

sono un dolce tradizionale della gastronomia calabrese, sono dolci che si preparano nel periodo di Pasqua. Esistono diverse ricette per preparare questo dolce, una ricetta semplice e molto antica in quanto tramandata da generazioni nelle famiglie contadine salvaguardandone la genuinità.
Per la preparazione delle Pie Calabresi si fa riferimento ad una ricetta considerata "alla pari", cioè l'impasto si ricava usando la pari quantità per unità di misura degli ingredienti.
Ingredienti:
500 ml di Vino Rosso Calabrese
500 ml di Olio Extravergine di Oliva
500 gr. di Zucchero
Farina
Mostarda di Uva (consigliata se caserreccia)





Preparazione:Versare in un recipiente addatto alla quantità degli ingredienti i liquidi (500 ml di buon Vino Rosso Calabrese e 500 ml di buon Olio Extravergine di Olive Calabresi), aggiungere poi lo zucchero (500 gr.). Impastare energicamente il tutto e man mano aggiungere della farina fino ad ottenere un impasto consistente e non troppo molle.

Suggerimenti:
A portata di mano tenere un piccolo recipiente con un po di olio ed ogni tanto lubrificarsi le dita per evitare di permettere all'impasto di incollarsi alle mani giusto come aiuto nella preparazione.
Dopo aver ottenuto un panetto dalla consistenza desiderata, ne troppo molle e ne troppo duro, un po' alla volta stendere parte dell'impasto su un piano aiutandosi con il mattarello ed un po di olio, lubrificando mani e pianale impedendo cosi si incollarsi, ottenendo una strato alto non più di 5 mm.
Successivamente aiutandosi con una tazza da the con diametro di 8-12 cm, realizzare delle forme circolari su cui porre un cucchiaio di Mostarda di Uva Casereccia sulla base e rivoltare meta cerchio su di 
essa a chiuderla come una conchiglia, infine saldare lo strato superiore su quello inferiore pressando con le dita sui bordi del contorno.Porre le Pie Calabresi in una teglia e prima di infornare (consigliato un forno a legna) a 180-200° per circa 15-20 minuti (finchè la pasta diventi dorata), eseguire un piccolo taglietto con un coltello nella parte superiore, per evitare la fuoriuscita del ripieno dalla parte saldata a dita.
Lasciare raffreddare... e gustatevi queste rare squisitezze prive di lievito, ammoniaca e burri vari, in poche parole gustatevi le antiche e genuine "PIE CALABRESI".

Buona Pasqua!


1 commento:

  1. Ciao,

    Abbiamo visitato il tuo blog e pensiamo che contenga delle ricette fantastiche e le foto molto carine! Per questo motivo vogliamo invitarti a far parte della nostra community registrandoti sul nuovo sito di cucina in lingua italiana.

    Vediamo come funziona brevemente. Gustosa Ricerca è un sito creato per i blogger di cucina e per i loro fan. Il sito scarica automaticamente le ricette dal tuo blog e le inserisce nel nostro database, poi i lettori del blog possono salvarle nei loro ricettari virtuali.

    Tutti possono far parte della nostra community gratuitamente.

    Per saperne di più visita il nostro sito:
    http://gustosaricerca.it/

    Per aggiungere il tuo blog al nostro database registrati cliccando qui:
    http://gustosaricerca.it/account/register

    “Gustosa Ricerca” è la versione italiana del nostro sito principale chiamato "Mikser Kulinarny" e operante in Polonia. Il "Mikser Kulinarny"ha una vasta base di fan (oltre 2 milioni di visualizzazioni uniche) e con il sito “Gustosa Ricerca” vogliamo ripetere questo successo ed attrarre migliaia di nuovi lettori al tuo blog.

    Se hai domande non esitare a contattarci.

    Saluti.

    RispondiElimina